Casa de Pilatos, un armonioso incontro di stili a Siviglia

Instagram
Pinterest
Pinterest
Facebook

Girovagando per le strade del centro storico di Siviglia, oltre a rimanere sorpreso dalle stradine labirintiche e dall’unicità dello stile andaluso che vedrai un pò ovunque, ti ritroverai ad ammirare degli edifici straordinari, unici nel loro genere. Uno di questi è la Casa de Pilatos, sconosciuta a molti ma apprezzata dalla gente del posto, un magnifico esemplare di stile mudéjar, rinascimentale e romantico, Monumento Nazionale sin dal 1931.

Casa de Pilatos ha una storia un pò particolare – a partire dal nome che porta – ed oggi è un grande spazio espositivo a cui ti consiglio di dedicare un po’ di tempo durante il tuo viaggio a Siviglia, perché lo merita davvero.

Scopri anche 3 motivi per cui ti innamorerai di Siviglia 🙂

 

Breve storia di Casa de Pilatos

Il Palazzo degli Adelantados Mayores di Andalusia, conosciuto come Casa de Pilatos, è il complesso residenziale privato più grande e prestigioso di Siviglia sin dai tempi della sua costruzione, quando si è proposto come ambiente ideale per lo sviluppo delle élite della città.

La realizzazione di Casa de Pilatos risale al periodo tra il XV e il XVI secolo,  quando i coniugi Pedro Enríquez de Quiñones e Catalina de Ribera costruirono questa residenza per il figlio Fadrique, marchese di Tarifa.

Durante tutto il XVI secolo il palazzo subì  profonde trasformazioni, ma restò comunque un punto di riferimento a Siviglia.  Alcune modifiche eseguite a metà del XIX secolo ne completarono la fisionomia, creando un armonioso incontro tra lo stile gotico-mudéjar, rinascimentale e romantico.

 

 

Curiosità su Casa de Pilatos

Varie leggende ruotano intorno alla Casa de Pilatos, e fu proprio il giovane marchese Fadrique a contribuire alla loro diffusione. 

Egli infatti, durante uno dei suoi viaggi in Terra Santa, misurò la distanza che intercorreva tra la casa di Ponzio Pilato e il monte Golgota, luogo della crocifissione di Gesù, e comprovò che era la stessa di quella che separava il suo palazzo dal santuario Croce del Campo ubicato fuori le mura, nel quartiere Nervión.

Il marchese creò una vera e propria Via Crucis tra il palazzo e il santuario, con 14 stazioni di cui la prima – corrispondente al processo di Gesù – era proprio la sua casa, e contribuí a diffondere nell’immaginario popolare la credenza che la casa fosse proprio una copia di quella di Ponzio Pilato. 

 

Architettura e spazi espositivi

Durante la tua visita a Casa de Pilatos, ti troverai ad ammirare magnifici elementi in stile rinascimentale, come il portale all’ingresso sormontato da un piccolo balcone (lui, invece, in stile gotico).

Resterai incantato dai grandi saloni che costituiscono l’edificio, con i loro alti soffitti decorati ad opera d’arte, come quello del Salon Dorado; impressionante anche la Sala dei Vetri, con le sue antiche vetrate a tema naturalistico, e la scalinata centrale ornata di piastrelle colorate che conduce al piano superiore, dove si possono ammirare dipinti e affreschi del periodo tra il XVI e il XIX secolo.

 

 

Il patio principale è in tipico stile andaluso e, come tutti i pati di Siviglia, conserva un’atmosfera quasi fiabesca. A decorare il patio di Casa de Pilatos una serie di arcate fa da cornice a 24 busti di imperatori romani e altri importanti personaggi storici; al centro c’è una fontana in marmo, e agli angoli del patio due statue della dea Atena.

 

 

Informazioni utili per la visita

L’edificio si trova in Plaza de Pilatos 1, nel pieno centro storico di Siviglia, confinante con il quartiere ebreo medievale (il famoso Barrio de Santa Cruz) e a pochi minuti di distanza dalle principali attrazioni della città (ad eccezione di alcune – come Plaza de España – che sono un pò più decentrate). 

 

Orari e biglietto

La Casa de Pilatos rispetta i seguenti orari di apertura al pubblico:

– Da marzo a settembre: tutti i giorni dalle 9 alle 19.

– Da ottobre a febbraio: tutti i giorno dalle 9 alle 18.

I prezzi del biglietto d’ingresso sono:

-10 Euro per visitare la casa completa.

-8 Euro per visitare solo il piano terra.

Nel prezzo del biglietto è incluso il servizio di audioguida, disponibile in italiano, spagnolo, inglese, francese, portoghese, tedesco e giapponese.

Ogni mercoledì, dalle ore 15 alle 18, è possibile visitare gratuitamente il piano terra dell’edificio.

 

Insomma, che sia per una breve sosta o per una visita approfondita, Casa de Pilatos è indubbiamente una tappa che non può mancare durante il tuo viaggio a Siviglia.

 

Follow my blog on Bloglovin

 

Clara Cosenza

Scrittrice per mestiere, viaggiatrice per passione (e viceversa), amo esplorare posti nuovi ed immergermi in culture diverse, portando in giro per il mondo il mio spirito meridionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: